"Su granelli dorati affondano i talloni, fieri, gocce di sale sfiorano i ruvidi volti, seri, le braccia tese al cielo rivolte, le sopracciglia inarcate e disinvolte, mentre le onde impetuose risvegliano il sorriso, vola il kite a raggiungere il paradiso!"
‹ torna al blog
Voglia di ri-partire: soprattutto nel Regno Unito

Gran Bretagna: il vaccino fa aumentare la voglia di viaggiare (....e di prenotare)


Più vaccini = più viaggi: l'equazione è semplice.
Nel Regno Unito infatti i tour operator ne stanno verificando gli effetti in prima persona. In poche settimane, da quando è partita ufficialmente la campagna vaccinale, le prenotazioni di viaggi (anche se di prossimità) sono aumentate in maniera esponenziale.
In particolare, Tui registra un incremento di prenotazioni soprattutto tra gli over 50, fascia d'età particolarmente generosa e dal "click facile" nelle prenotazioni via web. Una spinta propulsiva data proprio dalla possibilità di vaccinarsi contro il Covid-19.
Anche i tour operator specializzati in viaggi in pullman hanno subito una spinta verso l'alto negli ultimi 15 giorni: le prenotazioni infatti arrivano da parte di clienti con più di 65 anni d'età. Boom del 185% rispetto allo stesso periodo del 2020. 
Sperando in un rimbalzo di entusiasmo anche nella parte continentale europea (Italia inclusa), attendiamo risvolti positivi nelle menti assopite del Bel Paese. 
Created by GIGA Studio